Atalanta-Bologna 0-1: 3 punti fondamentali per Sinisa and company

galleria zoom



Il Bologna di Sinisa Mihajlovic sbanca l'”Azzurri d'Italia” di Bergamo, battendo per 1-0 un'Atalanta neanche lontana parente di quella che due settimane fa battè l'Inter tra le mure amiche dando spettacolo. Buona, tra le file rossoblù, la prestazione del tanto atteso Osvaldo; con i 3 punti odierni , gli emiliani volano a quota 22 in classifica. Per i nerazzurri di Del Neri secondo stop consecutivo: domenica l'occasione per un immediato riscatto con il Catania in casa.
In campo - 4-4-2 per entrambe le squadre: locali in campo con la solita coppia d'attacco Doni-Floccari supportati dalle ali Ferreira Pinto e Valdes; ospiti con il nuovo tandem formato da Di Vaio ed Osvaldo, arrivato da poco dalla Fiorentina.
Si gioca - Dopo un avvio abbastanza lento è il Bologna ad avere la prima grande occasione della partita con Marco Di Vaio che, a pochi passi dalla porta di Coppola, non mantiene la giusta freddezza per segnare; risponde al 40' l'Atalanta con capitan Doni che, servito ottimamente da Garics, spedisce il pallone in curva da buona posizione.Nella ripresa è l'Atalanta a prendere in mano il gioco e tentare di passare in vantaggio con Floccari e Ferreira Pinto, ma Antonioli erige davanti a sé un vero e proprio fortino difendendo lo 0-0. Poi, a 10 minuti dal termine, la svolta improvvisa: punizione dai 30 metri di Volpi, Coppola sbaglia e il pallone entra in rete, dando il vantaggio ai rossoblù di Miha. Del Neri le prova tutte, mandando in campo Vieri e Cerci, ma non c'è niente da fare: il Bologna vince e porta a casa 3 punti preziosissimi per la classifica.
La chiave - Oggi Coppola è stato senza dubbio il peggiore in campo: tante incertezze durante la partita fino all'ultima, al 35° del secondo tempo, sulla punizione di Volpi, che è costata la partita alla truppa neroazzurra. Il Bologna è proprio la bestia nera di questo portiere: quando giocava nel Napoli, infatti, subì 5 goal proprio dalla squadra felsinea.
La chicca - Pablo Daniel Osvaldo: è costato molto ma, stasera, ha dato una prova davvero convincente. L'attaccante italo-argentino ha fatto una partita di sacrificio correndo in lungo e in largo per il campo, aiutando i compagni a difendere il vantaggio. E domenica al "Dall'Ara" arriva la Fiorentina...
Top&Flop - Bene, come già detto Osvaldo, così come Valiani, Volpi e Moras tra le file rossoblù; buona anche la partita, nonostante la sconfitta, di Floccari e di Cigarini tra le fila neroazzurre. Male Coppola, protagonista in negativo del match.

1 commento:

antico ha detto...

RAGAZZI coccolatevi osvaldo come avete fatto con Di Vaio.
osvaldo è come Baggio e vedrete che non dico eresie, occorre solo dargli fiducia e i tifosi rossoblu ne vedranno delle belle.