Catania-Bologna 1-2: clamoroso al Cibali.....

Colpaccio del Bologna di Mihajlovic che espugna il “Massimino” di Catania con un sofferto 1-2 e vola in classifica a quota 19 allontanandosi momentaneamente dalla zona calda della classifica; passo falso della squadra di Zenga, lodevole comunque per non aver mollato mai nonostante l'uomo in meno e per essere rimasta in partita fino all'ultimo secondo. Da segnalare il goal numero 14 per Marco Di Vaio, sempre più primo nella classifica cannonieri.
Catania-Bologna 1-2: Zenga e Mihajlovic compagni di espulsioni...  ma Sinisa si prende anche i tre punti

In campo - Locali in campo con un equlibrato 3-5-2 con il tandem d'attacco formato da Mascara ed il giapponese Morimoto; per gli ospiti un difensivo 4-5-1 con Di Vaio unica punta ed Adailton e Valiani a sostegno.

Si gioca - Partita presa in mano fin da subito dalla squadra siciliana che, con Morimoto, sfiora la rete del vantaggio in due occasioni, entrambe le volte fermata da un attento Antonioli. La svolta arriva al 37° del primo tempo: bruttissimo fallo di Izco su Bombardini a metà campo e successiva espulsione del giocatore catanese che lascia così i suoi in 10.

Con l'uomo in più, il Bologna inizia la ripresa con un'altra marcia e trova subito il goal con il solito Di Vaio servito perfettamente da Amoroso: 0-1 Il Catania si spegne lasciando il campo agli avversari ed i felsinei ne approfittano con Adailton che, servito ancora da Amoroso, insacca il pallone del raddoppio. I felsinei non riescono a chiudere il match (palo per Valiani) ed il Catania, a metà ripresa, spreca l'occasione di riaprire la gara quando Mascara si fa respingere un calcio di rigore da Antonioli. E' il subentrato Paolucci a riaprire nuovamente la partita con un gran destro. Nel finale i rossoazzurri si buttano in avanti, ma il Bologna resiste e guadagna 3 punti fondamentali: prima vittoria esterna per Mihajlovic

La chiave - L'espulsione di Izco ha decisamente cambiato la gara: prima del cartellino rosso, i sicilani erano assoluti padroni del campo, poi, nella ripresa dopo essere rimasti in 10, gli uomini di Zenga hanno ceduto e capitolato al Bologna

La chicca
- Sinisa Mihajlovic e Walter Zenga sono due tipini particolari, si sa, hanno due caratteri esplosivi e senza peli sulla lingua; è così che entrambi i mister hanno finito la loro partita anzitempo, venendo espulsi dall'arbitro. Che dire? Non cambieranno mai......

Top & flop - Bene il solito Di Vaio ed il ritrovato Adailton nel Bologna, così come Paolucci e Morimoto tra le file catanesi. Male nel Bologna un Bombardini un po' troppo impreciso, così come dall'altra parte Izco per l'espulsione che ha lasciato i suoi in 10.

2 commenti:

lele56 ha detto...

ma come? mettete Adailton tra i migliori della partita e ci dimentichiamo di San Antonioli? Sono diverse partite che ci salva il risultato e nemmeno lo proponiamo come migliore in campo?
direi che il sondaggio è da rivedere...

intelligence ha detto...

It seems different countries, different cultures, we really can decide things in the same understanding of the difference!
nike shoes